The Retro-Files #3

Quando il ninja chiama, Mulder risponde! (di Starfox Mulder)

Vi aspettavate le terza modifica del Saturn? Rimarrete delusi, l’articolo è slittato perché capita, nel corso della mia imperitura ricerca della verità retroludica, di incappare in degli imprevisti. Nello specifico stavolta il buon Mystical Tango è rimasto vittima di un aggressione da parte di alcuni ninja del piede inviatigli contro dalla Konami che non ha digerito il suo rifiuto a lavorare con loro, quindi il suo articolo oggi non può essere consegnato ed andava sostituito. Ora non preoccupatevi, il nostro ha le competenze tecniche delle quattro testuggini antropomorfo messe assieme quindi un modo per uscirne lo troverà per certo, solo che nel frattempo voi che farete senza i suoi consigli? Facile, vi trastullerete con i giochi di Locomalito. Sigla!

Cosa c’entra il tema di Guile? Stiam parlando di eroi e non mi viene in mente colonna sonora più tamarra. Locomolito è un ragazzo spagnolo che gratuitamente e con tanto talento crea, realizza e diffonde i suoi videogames online tramite il sito internet:

Cliccate qui con la rotellina del mouse che senno perdete il mio articolo mannaggia a voi

Non è il primo e non sarà l’ultimo a fare una cosa simile ma se ho scelto di cominciare da lui per narrare ciò che si fa Oggi per onorare il retrogaming un motivo c’è.

maldita cab.png
Perché se non c’è un cabinato godi solo a metà.

Qualcuno sostiene che il retrogaming è roba da nostalgici ed inevitabilmente una parte di verità è presente in questa affermazione, ma al di là del recuperare i giochi che ci hanno emozionato da bambini o tutti i loro fratelli a cui non abbiamo avuto modo di giocare all’epoca, retrogaming è anche novità, nuovi giochi creati per le vecchie console o utilizzando lo stile di 20/30 anni fa. Ogni anno escono tanti nuovi titoli per Dreamcast, Super Nintendo o Megadrive e per quanto la produzione non tenga i ritmi delle console moderne, la qualità di tali titoli è mediamente piuttosto elevata dal momento che le macchine su cui girano sono ormai note sia nei pregi che nei difetti e chiunque ci si cimenti sa come spremerle al meglio. Avrei potuto iniziare la mia odissea parlandovi della conversione di Halo per Atari VCS o del bellissimo Pier Solar and The Great Architects per Megadrive, ma penso che il miglior approccio per accostarvi al Nuovo-vecchio (orribili neologismi) sia iniziare dalle produzioni del divo spagnolo.

locomalito_profile
Lui

Avete tutti un pc no? In alternativa un Ouya? Se non sapete neppure cosa voglia dire l’ultima domanda tranquilli che un giorno ne parlerò, ma intanto concentriamoci sul primo comunissimo sistema di gioco. Che siate forniti di Windows, Linux (come me, fuck da system)o Mac, Locomolito ha pensato comunque a voi. Il ragazzo ha creato diversi giochini davvero degni che potrete giocare sul vostro pc sia con l’uso della tastiera che col più performante joypad del xbox360 collegato. Eccovi la presentazione di alcuni dei migliori.

Hidorah

hydora
R-Type was my grandpa!

Sparatutto a scorrimento in stile spaziale con navicella annessa. C’è una trama, un ottima colonna sonora, scelte multiple ad ogni livello ed una marea di nemici, boss e power up/armi. Sin da subito aspettatevi una cattiveria degna del genere e sebbene non sia impossibile da finire questa resta una esperienza da hardcore gamers veri.

L’Abbaye des Morts

abbaye
Otto colori per me posson bastare.

In puro stile ZX Spectrum (e ne esiste pure una versione in cassetta per esso) questo divertente platform vede un monaco francese, inseguito da una mandria di cavalieri che lo vogliono far fuori, rifugiarsi all’interno di un’abbazia infestata dai morti viventi. Dovrà fare una discreta fatica nell’uscire vivo da tale luogo, recuperando le 12 croci ed i vari “documenti” necessari a permettergli la fuga. Nessun combattimento ma svariate porte da aprire, leve da tirare, meccanismi da attivare nei modi più disparati. Un Avventura con la A maiuscola.

Maldita Castilla

maldita castilla
Arthur chi?

Il mio preferito. Un platform action-adventure chiaramente ispirato a Ghost & Goblins, leggermente più facile di quest’ultimo (proprio leggermente) ma con molta più varietà di mostri e power up. La grafica è ottima, l’immediatezza pure e vedrete che saprà portarvi via una marea di tempo.

boxed_games
Giochi preziosi!

Concludendo:

Ero indeciso se farla molto più lunga, descrivere ogni gioco creato da Locomolito e darvi qualche dritta sul gameplay ma sono sicuro che parte dell’entusiasmo che mi colse un po’ di tempo fa quando lo scoprii fu dettato anche dalla voglia di scavare nelle sue produzioni, quindi vi lascio questa gioia senza ulteriori spoilers, sperando di avervi messo l’acquolina in bocca. Locomolito è così generoso (per questo prima l’ho definito un eroe) che oltre ad aver creato tali giochi e distribuiti gratis (ma potete sempre fargli una donazione se vi va) ve li fornirà con tanto di: Poster pubblicitario, Colonna sonora scaricabile in mp3, Manuale di gioco in pdf e Cover stampabile già pronta per chi volesse mettere il tutto su supporto fisico.

Volete anche una fetta di….? Non ve la da, ma in certi casi qualche extra come la cover per farsi un cabinato potrebbe pure spuntare. Passate un buon weekend in compagnia dei nuovi retrogames e non temete per Mystical Tango che sta già andando a vendicarsi di quanto son riusciti a far scadere Solid Snake.

goemon-screenshot
Dalla Romagna col furgone (della piadina).

starfox

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...