Sim City 2000 (1993)

Quando capitalismo fa rima con abusivismo (edilizio) (di Winona Raiden)

Pensavate di candidarvi alle prossime elezioni? Siete convinti che sotto di voi ogni azienda produrrebbe margini infiniti di utile? Ecco qui un gioco che alimenterà la vostra megalomania permettendovi di metterla alla prova e dimostrare a tutti che avevate ragione…

TRAMA

Se c’è una trama non ne sono stata informata. Rivolgetevi al mio manager. Ah scusate, l’abitudine, le risposte preimpostate… ad ogni modo non mi risulta che ci sia una vera trama in Sim City: più che altro ci sono diversi modi di raggiungere l’obiettivo finale, che è quello di costruire una città il più proficua possibile!

GAMEPLAY

Il gioco consiste nel provvedere alla gestione di una città, che può essere una di quelle iniziate già presenti nel gioco o una creata ex novo. Voi impersonerete il sindaco e sarete chiamati a decidere come organizzare le finanze per raggiungere al meglio l’obiettivo fissato ad inizio partita, determinato dalla difficoltà prescelta, dalle notizie sul giornale ma soprattutto dal vostro estro. Non c’è infatti un vero modo per “perdere” che determini il game over, anzi… spesso e volentieri la vostra città sarà distrutta da disastri naturali che renderanno necessaria una ricostruzione totale. Sono disponibili varie epoche storiche che portano con sé delle piccole variazioni sul gameplay, collegate soprattutto alla presenza di alcune tipologie di edifici e catastrofi. Decisamente notevole l’invasione aliena!

Intruder Alert

Come sindaci sarete aiutati dagli indicatori delle necessità e degli andamenti (concetto ripreso e approfondito dalla serie The Sims), che vi suggeriranno la strada da seguire durante il vostro mandato politico. Nel dubbio aumentate sempre le tasse.
Oh, non aspettatevi picchi di adrenalina da Sim City 2000, ma siate pronti a sviluppare le vostre doti di tattica.

GRAFICA & SONORO

Sim City 2000 fa un bel salto avanti con la grafica rispetto al predecessore. La visuale diventa isometrica anziché dall’alto, il che aiuta anche il gameplay, rendendolo molto più comodo e donando una dimensione più realistica alla città. Per i vari elementi come strade, palazzi, alberi, tralicci dell’Enel ecc. la Maxis ha realizzato una grafica che definirei senza tempo.  Tutto è realizzato in modo molto preciso, con dei bei colori e contorni netti. Alcuni edifici assomigliano tremendamente a quelli del gioco da tavolo “Hotel”, mi chiedo se sia una collaborazione o chi ha copiato chi.


L’audio invece è lasciato un po’ in disparte, praticamente si sentono solo delle musichette quando avvengono determinati eventi o suoni che corrispondono a certe azioni. Consiglio vivamente di preparare i vostri dischi preferiti da ascoltare come sottofondo.

LONGEVITÁ

SimCity è potenzialmente in grado di andare avanti anche all’infinito, caratteristica aiutata dal fatto che all’interno del gioco sono presenti tanti obiettivi diversi, quindi se siete dei maniaci del completismo avrete da lavorare!

Che obiettivo è questo?


REPERIBILITÁ/COME CACCHIO CI GIOCO

Visto che siamo nel mese del capitalismo vi consiglio di comprare l’edizione più rara e soprattutto costosa che trovate online!

CONCLUDENDO

Prima dell’uscita di The Sims, questa era la serie di punta in casa Maxis. Se amate la simulazione, la pianificazione o semplicemente cercate un gioco con cui “rilassarsi”, Sim City è da provare almeno una volta nella vita!

Un pensiero su “Sim City 2000 (1993)

  1. Pingback: NON E’ LA RAIDEN #18: MAGNASANTI – I bit-elloni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...