Alice’s Mom’s Rescue!

Recensioni di giochi che non ho (quasi) giocato (di Winona Raiden)

Il vastissimo panorama dell’indie (che non ha nulla a che vedere con Indiana Jones ma significa semplicemente “indipendente”) è da sempre croce e delizia degli appassionati di qualsiasi cosa: di cinema, di letteratura, di musica…

Delizia perché non è raro che sforni delle chicche anche migliori del materiale “ufficiale”, troppo spesso condizionato dalle logiche di mercato e dalle mode del momento; croce perché poi reperire i titoli, di cui si sente parlare come di una chimera, non è sempre così facile.

Anche il gaming ha ovviamente il suo sottobosco indie, in questo caso chiamato homebrew, costantemente tenuto vivo da tanti nerdacchioni che programmano, creano, modificano giochi esistenti ma più spesso ne inventano di sana pianta.

Un esempio è questo “Alice’s Mom’s Rescue!”, che detiene il record di titolo col maggior numero di genitivi sassoni e che, pur essendo nato nel 2015, si rifa niente meno che all’obscura console Atari JaguarCD!

TRAMA

Benché i riferimenti all’universo di Alice in Wonderland siano palesi, la trama si limite a trarne ispirazione senza riprenderla. Qui, il Corvo Gigante ha rapito la mamma di Alice, che ha ben poco della mamma ma tantissimo della waifu e l’ha portata in un posto lontano per farle non vogliamo sapere cosa.
Come in tutte le migliori storie di famiglie disfunzionali, alla figlioletta Alice, che avrà sì e no 6-7 anni, tocca l’ingrato compito di sostituirsi al ruolo di genitrice andandola a salvare.

La mamma che i vostri amici vorrebbero che aveste

GAMEPLAY

Fondamentalmente AMR! è un platform e pure di quelli usciti direttamente dai primi anni 90, arricchito però da un motore “puzzle”: trovare chiavi per aprire porte, spostare cubi per raggiungere determinati posti e così via. Non si tratta certamente di enigmi in grado di bloccarvi la partita, ma rendono l’esperienza di gioco un po’ diversa dal classico platform: infatti, i nemici che si incontrano lungo il cammino sono davvero pochissimi e il modo per superare il livello non è tanto quello di avanzare dritto per dritto sterminando tutto ciò che ci si para davanti, ma guadagnarsi l’uscita tramite appunto il ritrovamento di tutti gli elementi necessari per aprire la strada. Paradossalmente il nemico peggiore è l’ambiente, dato che il rischio di cadere nel vuoto, in acque velenose o in spine di ferro è sempre in agguato.
Presenti ovviamente anche i classici power up, tra cui i celebri funghetti allucinogeni magici in grado di rimpicciolire o far crescere Alice, come nel celebre racconto utilizzato per le programmazioni MK ultra per bambini (e non solo).

GRAFICA & SONORO

Come già accennato, questo titolo è uscito nel 2015 ma la Orion Soft l’ha realizzato con ben in mente i titoloni dei primi anni 90. Quel glorioso periodo in cui andavano per la maggiore patacconi di pixel art pastellosissma la cui palette di colori era la stessa della confezione di Giotto che usavate alle elementari.
Ombreggiature che? Cose di un altro mondo… Alice’s Mom’s riesce benissimo nella sua impresa di camuffarsi da gioco del passato “ma fatto bene” e crea un mondo che vi fa tornare subito bambini!
Buona anche la colonna sonora, costituita da tanti motivetti ipnotici al punto giusto.

LONGEVITÁ

25 livelli suddivisi in 3 mondi diversi: AMR! dà il suo bel daffare al giocatore. Naturalmente non si tratta di sfide impossibili, ma proprio per questo vi tornerà voglia di giocarci più volte!

REPERIBILITÁ/COME CACCHIO CI GIOCO

Proprio facendo ricerche per questa recensione ho scoperto con grande giubilo che, rinunciando a qualche caffè (e quindi anche a qualche buongiornissimo) potete trovarlo su Steam a 2,39 €. Se poi siete fanatici della versione fisica, vi basta metterne da parte altri 9997,61 per farlo vostro!

CONCLUDENDO

Mi sono imbattuta in “Alice’s Mom’s Rescue!” durante la partecipazione a un piccolo conclave di retrogaming, hipsteria ed esclusività chiamato Jagfest (che trovate recensito su queste stesse pagine) e da allora mi è sempre rimasto “il pallino”: per quanto mi riguarda, sicuramente da provare!

2 pensieri su “Alice’s Mom’s Rescue!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...