GAMEREVS FAST & CURIOUS – SUMMER EDITION

Salve a tutti, miei adorati fan. Sono di nuovo io, il vostro adorato Magnum CD-i.
Vi sento già dire: “Ma come Magnum, ma non hai scritto un articolo la scorsa settimana?”
“Vuoi proprio il controllo dei Bitelloni?”
Tranquilli, il vostro investigatore preferito non ha alcuna intenzione di sovvertire le regole. Considerate questo mini articolo come un’extra estivo, dedicato a voi fedeli obscuristi, da godersi ovunque vi troviate (mare, montagna, città d’arte etc.). 
E’ ormai nota da tempo la collaborazione tra alcuni membri del nostro team ed il collettivo “GameRevs” che, attraverso il sito apposito (www.gamerevs.it) ed il podcast,  porta avanti l’informazione videoludica odierna e dei tempi che furono. Ovviamente, come noi, anche loro condividono un certo interesse verso le assurdità retroludiche, tanto che hanno adottato il sottoscritto in pianta stabile (chi gliel’ha fatto fare non lo so).

Lo splendido logo di GameRevs, su fondale bianco!

Arriviamo quindi al punto.
Dopo la lunga serie intitolata “Facciamo la storia”, dedicata all’evoluzione delle console (che riprenderà a Settembre avviandosi verso l’epoca contemporanea), sono nate, sempre con la partecipazione del vostro investigatore di fiducia, una serie di piccole rubriche a tema. 
L’ultima, chiamata “Fast and Curious – Summer Edition” è dedicata ai giochi mai usciti, nel tentativo di far conoscere ed apprezzare perle che non hanno mai visto un’uscita ufficiale nei negozi. Le puntate al momento sono sei: ve le linko qui una per una, spiegandovi in breve di cosa si parla. Sotto ognuno inserirò il link di Anchor, ma potrete recuperarli su innumerevoli piattaforme per podcast.
Siete pronti?

SUPER MARIO WACKY WORLDS (PHILIPS CD-i)

E’ lui o non è lui? Potevamo forse iniziare senza parlare di un gioco per CD-i? Ovviamente no ed infatti eccoci ad approfondire il quinto titolo frutto dell’accordo tra Philips e Nintendo. Oltre ad essere il più promettente, era stato affidato ad un team tutt’altro che scontato. Com’è andata a finire?
Lo scoprirete qui.

TIME BOMB (ARCADE)

Facciamo adesso un salto all’indietro, in un’epoca di videogiochi più semplice ma comunque esaltante. Nel fiorente mercato arcade della seconda metà degli anni ’70, si rincorrevano progetti ed idee. Uno di questi era Time Bomb, nato in casa Atari, che però non ha mai visto la luce. Un titolo oscurissimo, per veri archeologi. Qui trovate il link.

PROPELLER ARENA (SEGA DREAMCAST)

Saltiamo di nuovo in avanti ed arriviamo nell’ultimo anno di vita di quella console meravigliosa chiamata Dreamcast. Tra i titoli che Sega continuava comunque a produrre, il più atteso era Propeller Arena, una simulazione arcade di combattimento tra aerei “storici” in arene coreograficamente impressionanti. Purtroppo questo splendore non avrebbe mai raggiunto i negozi, per colpa di fattori esterni allo sviluppo. Qui scoprirete il perché.

THRILL KILL (SONY PLAYSTATION)

Siamo nel 1998 e su Playstation sta per affacciarsi un titolo violento e disturbante, che avrebbe anche l’ardire di supportare ben quattro giocatori simultaneamente. Tra uno scandalo e l’altro, fatality assortite e smembramenti vari, sopraggiunge un nuovo publisher, tutt’altro che felice della sua esistenza. Indovinate com’è andata a finire? Esatto, ascoltate qui che è meglio

BLACK ICE WHITE NOISE (ATARI JAGUAR CD)

Nonostante le immense difficoltà, Atari non vuole saperne di abbandonare il Jaguar e porta avanti molti progetti paralleli. Uno di questi è qualcosa di pazzesco, talmente rivoluzionario da essere quasi ingestibile da parte del giovane team che se ne occupa. Immaginate un gioco d’azione in terza persona a mondo aperto, ambientato in una cupa futura metropoli cyberpunk. Ecco in sostanza quello che prometteva Black Ice White Noise. Siete impressionati, non è vero? Allora vorrete saperne di più, no?
Cliccate qui e via.

WARCRAFT ADVENTURES: LORD OF THE CLANS (PC)

C’era un tempo in cui i creativi Blizzard camminavano fra noi comuni mortali. Un tempo in cui Warcraft era sinonimo di qualità assoluta ed in cui ogni strada ipotizzata dalla software house sembrava percorribile. In questo frizzante contesto un’avventura grafica era un’ottima scelta per espandere i confini della storia e dell’ambientazione. Il vento delle avventure, però, stava cambiando, e con esso i piani della storica software house. Qui tutta la verità.

Siamo arrivati alla fine dei primi sei episodi, ma ne sono previsti altri, per cui continuate a seguire i nostri cugini di Gamerevs. Ah, già che ci siete, tenetevi pronti perché a fine Settembre il vostro investigatore del cuore potrebbe finalmente saltare nell’ignoto, in quell’abisso di voci e pareri altisonanti chiamato Youtube. Io non ho detto nulla eh, acqua in bocca!

MAGNUM CD-i


Una risposta a "GAMEREVS FAST & CURIOUS – SUMMER EDITION"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...